Basta un semplicissimo attrezzo da cucina per poter preparare dei deliziosi spaghetti di zucchine per la pausa pranzo. Era da tempo che  giravo intorno all’idea di  portare a casa uno di questi attrezzi, uno spiralizzatore per verdure (cliccate qui per capire di cosa sto parlando, non sto facendo pubblicità a niente o a nessuno, ma così ci capiamo), finchè nel reparto casalinghi di un grande magazzino ne ho trovato uno in offerta. In super offerta, visto che era l’unico rimasto.  Non ho potuto fare a meno di portarmelo a casa e iniziare una nuova vita da “temperatrice/spiralizzatrice di verdure”. Devo ammettere che è molto divertente!

Uno dei primi piatti che ho creato (insieme a una serie di insalate con nuvole di spirali di carote) è questo piatto di spaghetti di zucchine ai pomodorini, che è un’idea vincente da schiscetta perchè è una preparazione che si porta in  tavola (o si infila nella lunch box per la pausa pranzo che verrà)  in pochi minuti, saporitissima ma leggera. Non occorre un dietologo per intuire  la differenza in termini di apporto calorico tra i normali spaghetti di grano duro e degli spaghetti di zucchine!

Detto tutto questo passiamo alla ricetta, che è di una semplicità disarmante (e che potrebbe conquistare anche i bambini più refrattari a mangiare verdura).

 

Spaghetti di zucchine con pomodorini

Preparazione: 8 minuti

Cottura: 5 minuti

 

Ingredienti per 1 porzione

2 zucchine  freschissime di media grandezza (circa 200 grammi)

4 pomodori ciliegini o datterini (che sono ancora più dolci)

1 spicchio d’aglio

2 foglie di basilico

1 cucchiaio di pinoli

olio extravergine d’oliva

sale

pepe nero al mulinello

1 cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato (facoltativo)

 

Lavate, asciugate e spuntate le zucchine, poi tagliatele a spirale utilizzando l’apposito utensile da cucina. In una padella riscaldate 2 cucchiai di olio  con lo spicchio e rosolatelo per un paio di minuti. Poi eliminatelo e aggiungete i pomodorini, che rosolerete anche per un paio di minuti, salateli e pepateli. Versate nella padella gli spaghetti di zucchine che avete appena preparato e cuoceteli su fiamma media per circa 5 minuti, aggiungendo anche  i pinoli. Non devono sfarsi, anzi, a mio parere gli spaghetti di zucchine devono restare leggermente croccanti.  A fine cottura aggiustate di sale e, se vi piace, insaporite con il parmigiano , mescolando.

Versate gli spaghetti di zucchine nel contenitore che utilizzerete per il trasporto al posto di lavoro o di studio e, al momento di sedervi a tavola, scaldateli brevemente al microonde.

 

spaghetti di zucchine e pomodorini