La “fetta primaverile” che riporta il sorriso sulle labbra in pausa pranzo

Da queste pagine ti ho già raccontato che ho avuto una bella collaborazione con  Monini, il grande oleificio, per il lancio di un loro prodotto (una bottiglia di extravergine fatta apposta per gli utilizzi da schiscetta). Premi e Spremi è il suo nome, perchè va, appunto, l’olio non va  versato ma spremuto dalla bottiglia. Per quest’olio, ho studiato, cucinato e fotograto. E il risultato del mio lavoro, insieme a quello di altri blogger fan della schiscetta, è ora sul su un apposito sito (clicca qui per vederlo).

A una delle ricette sono affezionata in modo particolare, forse perchè mi basta pensarla per ritrovare il sorriso anche nelle giornate più bigie (non so come va dalle tue parti, qui piove a dirotto). L’ho chiamata “fetta primaverile ” perchè l’ho preparata utilizzando  dei fiori di questa stagione. Ovviamente vale per ogni stagione, a patto di avere sottomano dei fiori commestibili!

Se la vita in ufficio ti deprime, se hai bisogno di ritrovare il buonumore dopo le prime ore di lavoro, preparatela per la pausa pranzo  anche se hai poco tempo da dedicare ai fornelli  e goditela immaginando di essere altrove. Magari in aperta campagna, al sole, a fine primavera, mentre intorno a te si fa sentire il  profumo dei fiori.

Ecco qua la ricetta (che trovi sul sito che ti ho indicato sopra, insieme a tante altre deliziose ricette che si preparano in un attimo).

 

Fetta primaverile

Preparazione:  10 minuti

Cottura: 2 minuti circa  (tostatura pane)

 

Ingredienti per 1 persona

1 grossa fetta di pane di segale

4 cucchiai di fiocchi di latte (cottage cheese)*

2 ravanelli

2 cucchiai  abbondanti di germogli di senape (o altro tipo di germoglio: lenticchie, alfaalfa, grano saraceno…)

5-6  fiori edibili biologici

1 cucchiaio di erba cipollina tritata

Olio extravergine d’oliva

Sale

Pepe nero al mulinello

 

Tosta la fetta di pane per un paio di minuti. Intanto monda,  lava, asciuga e taglia a fettine sottilissime il ravanello (meglio utilizzare la mandolina). Sciacqua i germogli e asciugali con un canovaccio pulito. Fai lo stesso con i fiori. Versa i fiocchi di latte in una ciotola e lavorali con un filo d’olio , un pizzico di sale e una spolverata di pepe.

Spalma il formaggio sulla fetta di pane, poi ricoprila di germogli, fettine di ravanello e fiori. Infine cospargi l’erba cipollina e rifinisci con un giro d’olio.

*In alternativa ai fiocchi di latte puoi  utilizzare del formaggio caprino fresco.

fetta primaverile, fetta di pane con formaggio e fiori